Bagagli smarriti, danneggiati o consegnati in ritardo

Pubblicato da Rimborso Aereo il

Ciao a tutti,

oggi parliamo dei nostri diritti per quanto riguarda i bagagli smarriti, danneggiati o consegnati in ritardo affidati alle compagnie aeree.

La Compagnia aerea, dice la Convenzione di Montreal, “è responsabile del danno derivante dalla distruzione, perdita o deterioramento dei bagagli consegnati, qualora il danno derivi da sua colpa o da colpa dei suoi dipendenti o incaricati.”

Il diritto al risarcimento per danni si estingue nel termine due anni decorrenti dal giorno di arrivo a destinazione, oppure dal giorno previsto per l’arrivo a destinazione dell’aeromobile, oppure dal giorno in cui il trasporto è stato interrotto.

Qualora si capitasse in questa fastidiosa disavventura, dovremo compilare un modulo, il Rapporto di smarrimento o danneggiamento bagaglio (P.I.R.- Property Irregularity Report) presso il preposto ufficio, all’interno dell’area di riconsegna bagagli.

Quali casi e cosa chiedere

Se il bagaglio viene consegnato al suo proprietario entro 21 giorni (quindi ritardata consegna del bagaglio), si potrà chiedere:

  • il rimborso delle spese sostenute per l’acquisto di effetti personali per far fronte alla mancanza del proprio bagaglio (solo beni di prima necessità);
  • un congruo indennizzo per il disagio legato alla ritardata consegna.

Invece, il bagaglio viene considerato non ritrovato (quindi smarrimento del bagaglio) quando sono decorsi più di 21 giorni dall’apertura della pratica, si parlerà di smarrimento del bagaglio, quindi sarà possibile chiedere:

  • il rimborso delle spese sostenute per l’acquisto di effetti personali per far fronte alla mancanza del proprio bagaglio (solo beni di prima necessità);
  • un congruo indennizzo per il disagio legato allo smarrimento del bagaglio.

Se il bagaglio viene restituito danneggiato sarà possibile chiedere:

  • un risarcimento per i danni subiti.

Attenzione alle tempistiche

E di fondamentale importanza chiedere tempestivamente il rimborso/risarcimento.

Quindi, oltre a fare immediatamente il reclamo all’ufficio bagagli (PIR), occorrerà fare richiesta di rimborso alla compagnia. La richiesta deve essere fatta entro 21 giorni nel caso di ritardata consegna, dopo i 21 giorni nel caso di cancellazione del volo ed entro 7 giorni nel caso di danneggiamento.

In tal senso, va bene ogni forma di comunicazione (mail, fax, …) ma ricordate che sarà necessario provare di avere richiesto il rimborso alla compagnia, per cui la cara vecchia raccomandata A/R (o PEC) rimane lo strumento principe.

Se la compagnia non paga?

Nel caso in cui abbiate fatto bene e seguendo le mie istruzioni, il mio consiglio è quello di rivolgervi ad un’associazione dei consumatori. Queste, sono delle realtà che ben conosco i loro interlocutori e spesso riescono a far ottenere i rimborsi tanto agognati.

Se non sapete a quale associazione rivolgervi, ricordatevi che anche in questo io saprò aiutarvi e darvi il mio personale consiglio.

Un caro saluto ed un invito al prossimo articolo. 🙂

Vota questo contenuto
[Totale: 2 Average: 5]
Categorie: Tematiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi