Rimborso per ritardo volo aereo: come ottenerlo

Pubblicato da Rimborso Aereo il

rimborso per ritardo volo aereo

Milioni di passeggeri, ogni anno, affrontano grandi disagi per colpa dei ritardi delle compagnie aeree. La Normativa che regola il rapporto tra le varie compagnie aeree ed i passeggeri, stabilisce che il passeggero deve ricevere assistenza e un adeguato rimborso per ritardo volo aereo in seguito al disagio subito.

Sebbene la Normativa stabilisca chiaramente che il passeggero può ottenere un rimborso, che va dai 250 euro fino ad un massimo di 600 euro, per aver subito un disagio relativo al ritardo del volo che sia superiore alle 3 ore, solo il 7% dei consumatori indennizzabili richiede il rimborso per ritardo volo aereo che gli spetta di diritto.

 

Rimborso per ritardo volo aereo: diritti del passeggero

Il ritardo aereo è, senza dubbio, uno dei disagi più diffusi tra i viaggiatori. La Corte di Giustizia Europea, ai fini del rimborso del risarcimento riconosciuto al passeggero, lo ha equiparato, infatti insieme ai casi di cancellazione del volo o a quelli di negato imbarco (overbooking).

La Carta dei Diritti del passeggero prevede il diritto per il passeggero a ricevere adeguata assistenza, per un ritardo del volo che supera le due ore; nello specifico prevede:

  • pasti e bevande in funzione della durata dell’attesa;
  • una sistemazione in albergo, nel caso in cui siano necessari uno o più pernottamenti;
  • il trasferimento dall’aeroporto all’albergo e viceversa;
  • due chiamate telefoniche o messaggi via telex, fax o e-mail;
  • un rimborso del biglietto e volo di ritorno al luogo iniziale di partenza se il ritardo supera le cinque ore e il passeggero decide di non continuare il viaggio.

Il rimborso per ritardo volo aereo sarà, inoltre, calcolato sulla base della lunghezza della tratta:

  • due o più ore per tutte le tratte aeree pari o inferiori a 1500 km;
  • di tre o più ore per tutte le tratte aeree intracomunitarie superiori a 1500 km e per tutte le altre tratte aeree comprese tra 1500 e 3500 km;
  • di quattro o più ore per le tratte più lunghe di 3.500 km al di fuori dell’Unione europea.

A quanto ammonta il rimborso per ritardo volo aereo?

Il regolamento, applicabile a tutti i voli in partenza dai Paesi comunitari, prevede che il rimborso per ritardo volo aereo venga applicato ai voli di linea, ai voli low – cost e a quelli charter.

In particolare sono previsti:

  • 250,00 europer distanze aeree inferiori o pari a 1.500 chilometri;
  • 400,00 euro per tratte intracomunitarie superiori a 1.500 chilometri e per tutti i viaggi di lunghezza compresa tra 1.500 e 3.500 km;
  • 600,00 euro per le altre casistiche.

Rimborso per ritardo volo aereo: ti aiutiamo ad ottenerlo

Per avvalerti del nostro supporto, segui queste semplici istruzioni:

  • Scarica il modulo di reclamo relativo al al tuo caso;
  • Compilalo in tutte le sue parti, apponendo data e firma;
  • Scansionalo e invialo, insieme ai tuoi documenti (carta d’imbarco, eventuali spese sostenute, carta identità, eventuali comunicazioni del Vettore), a: rimborsoaereo@unionedeiconsumatori.it.

Per ulteriori informazioni, inviaci un messaggio attraverso il nostro form di contatto o all’email rimborsoaereo@unionedeiconsumatori.it.

Sarai ricontattato da un nostro consulente in breve tempo che ti fornirà supporto e assistenza.

Vota questo contenuto
[Totale: 1 Average: 5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi